Legami di Terézia Krnáčová

Legami di Terézia Krnáčová

La prima mostra italiana di Terézia Krnáčová curata da Jana Lišková in collaborazione con l’Ambasciata slovacca a Roma e l’Istituto culturale slovacco. Dal 9 al 18/11 la giovane artista slovacca presenterà un’installazione immersiva tessile-cartacea sviluppata come reazione alle condizioni di lavoro nelle fabbriche della cosiddetta fast fashionDi ispirazione per l’artista, sia dal punto di vista visivo che funzionale, sono stati i codici QR (quick response). Così come i QR code permettono una rapida decodifica delle informazioni in esso contenute, anche noi usiamo le nostre percezioni ed esperienze psico-analitiche per decodificare l’abbigliamento di una persona ed individuarne/immaginarne lo status sociale, la professione o gli interessi. Ognuno di noi ha i propri legami, i propri “codici” e intrecci che cambiano e si modificano con lo scorrere del tempo. Terézia lavora proprio con questo presupposto: elaborando la costruzione e la struttura della stoffa,  giocando con la densità e la composizione dei fili, rappresenta le singole emozioni umane che successivamente vengono applicate ai ritagli dei singoli tessuti. Il risultato è un’installazione spaziale costituita da capi di abbigliamento e da stoffe deassemblati e nuovamente ricomposti dall’artista.   Terézia lavora proprio con questo presupposto: elaborando la costruzione e la struttura della stoffa,  giocando con la densità e la composizione dei fili, rappresenta le singole emozioni umane che successivamente vengono applicati ai ritagli dei singoli tessuti.  Il risultato è un’installazione spaziale costituita da questi capi deassemblati e nuovamente composti. Il materiale usato è una miscela tra i capi di abbigliamento frullato, paper mash e cartamodello perforata, i quali permettono all’artista di giocare con la dematerializzazione della superficie. La seconda parte del progetto The Bonds mira a rappresentare i singoli sentimenti realizzati tramite tessitura sul jacquard digitale TC2. Si tratta di composizioni ortogonali progettate in photoshop e successivamente concepite dall’autrice rielaborando e legando tre varianti di intrecci tessili.

Terézia Krnáčová (1992), nata a Banská Bystrica, Slovacchia. Attualmente frequenta il Corso di Laurea magistrale all’Accademia di Belle Arti di Bratislava. Le sue ricerche in ambito tessile si basano sulla concettuale connessione tra materiali e tecniche artistiche differenti con processi propri del tessile, in particolare il ricamo e la tappezzeria. Le sue opere si sviluppano partendo da problemi sociali e ambientali e dalla relazione tra gli esseri umani, la natura e le cose quotidiane. Nonostante la giovane età ha già saputo conquistare il mondo dell’arte contemporanea grazie all’uso sapiente e sofisticato di una particolare tecnica che l’ha portata a esporre non solo in Slovacchia, ma anche in Austria, Germania, Polonia, Lituania, Ungheria e addirittura negli Stati Uniti.

INFORMAZIONI

// Evento a cura di: Jana Liskova

// Inaugurazione: giovedì 9 novembre 2017 – ore 18.00

// Date: dal 9 novembre al 18 novembre 2017

// Location Seven’s.bo, Via Galliera, 62/d, 40121 – Bologna

// Orari di apertura: LUN-VEN 09.00-18.00;  SAB 11 novembre 17.00-19.30, DOM chiuso

INGRESSO LIBERO